La Vespa da Record

Vespa Monthléry (1950)

Dopo aver fatto esperienza nelle gare è il momento di dare prova nei record!…la Piaggio promuove l’immagine sportiva della Vespa in questa categoria. Il 7 Aprile 1950 sul circuito francese di Montlhery, in 10 ore di prova e con tre pilioti che si alternano alla guida, la Vespa conquista ben 17 record mondiali tra cui quello dell’ora con una media di 134 km/h, delle 100 miglia con una media di 129,7 km/h ,delle 500 miglia con una media di 123,9 km/h, dei 1000 km con una media di 124,3 km/h e delle 10 ore, durante le quali percorre 1049 km!

Vespa Siluro (1950)

Febbraio 1951 - Autostrada Roma Ostia, Dino Mazzoncini (Empolese) lanciato alla velocità di 171,102 Kmh alla guida della Vespa speciale carenata a siluro, 125 cc.
Febbraio 1951 - Autostrada Roma Ostia, Dino Mazzoncini (Empolese) lanciato alla velocità di 171,102 Kmh alla guida della Vespa speciale carenata a siluro, 125 cc.

 

Nel ‘51 la Vespa va alla conquista del più prestigioso record…il chilometro lanciato.Il 9 febbraio, tra il 10° e l’11° km dell’autostrada Roma-Ostia,la Vespa con motore a due pistoni contrapposti dalla potenza di 17,2 cv a 9500 giri, progettata da Corradino D’Ascanio, guidata dal collaudatore Dino Mazzoncini (sperimentò un casco con una lunga pinna sul retro) ottiene il primato sul chilometro lanciato con 171 km/h di media e un tempo di circa 21 secondi.Il motore era ricavato da un lungo cilindro in ghisa dove scorrevano due pistoni con moto contrapposto che in risalita formavano una camera di scoppio,i due alberi erano uniti da una serie di ingranaggi, il raffreddamento era a liquido con radiatore sul lato posteriore sinistro, i carburatori (Dell’Orto SSI 23) erano stati progettati e costruiti appositamente così come le gomme dalla Pirelli.